venerdì 10 febbraio 2017

"IL MOVIMENTO PER LA PACE COMMEMORA L'ECCIDIO DELLE FOIBE".

"IL MOVIMENTO PER LA PACE COMMEMORA L'ECCIDIO DE LE FOIBE". 

Oggi 10 Febbraio, ricorre l'anniversario de Le Foibe:
 Il Presidente della Repubblica Mattarella nel Giorno del Ricordo, espressione degli orrori del '900. 

"L'Europa della Pace, della democrazia, della libertà, del rispetto delle identità culturali, è stata la grande risposta agli orrori del Novecento, dei quali le foibe sono state una drammatica espressione". Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio per il Giorno del Ricordo letto nell'Aula di Montecitorio, alla presenza di centinaia di ragazze e ragazzi delle

domenica 5 febbraio 2017

Voto alla conferenza 2017 per il bando delle armi nucleari: il 23 dicembre all'ONU ufficialmente il governo italiano dormiva!


DA PARTE DI ALFONSO NAVARRA 

 Ecco la risposta ufficiale del sottosegretario Mario Giro all'interrogazione di deputati del M5S: "Abbiamo rettificato l'errore commesso con il voto del 23 dicembre all'ONU". La Conferenza del 2017 per il bando delle armi nucleari, a giudizio del governo italiano, sarebbe buona nelle intenzioni ma nei fatti "divisiva". Essendo il voto del 23 dicembre avvenuto a tarda notte, parrebbe di capire che

sabato 4 febbraio 2017

Togliere la guerra dalla storia. Intervista a Gino Strada fondatore di Emergency


 Togliere la guerra dalla storia! 
Intervista a Gino Strada ( a cura di Milena Gentili )

Gino Strada, medico e attivista. Fonda l’associazione umanitaria Emergency, che da anni opera in territori di guerra a sostegno delle vittime dei conflitti. Nel corso della sua attività, Emergency ha soccorso oltre sette milioni di persone. Con Gino Strada parliamo di nonviolenza e possibilità di pace. Una delle espressioni che più riescono a descrivere questi anni è quella del Santo Padre: stiamo vivendo una “terza guerra mondiale a pezzi”. 
Secondo lei, a questo punto, bisogna “accontentarsi” di conquistare una pace “a pezzi”? Ci racconta un pezzettino di pace di Emergency? 

Chiamarli pezzettini di pace sarebbe un po’ presuntuoso. Quello che noi facciamo è curare, con professionalità ed affetto, le persone, le vittime della guerra. Questo è un messaggio positivo e possiamo azzardare a chiamarlo messaggio di pace ma è quello che cerchiamo di portare avanti da oltre ventidue anni e che ci ha permesso di curare oltre sette milioni di persone. Purtroppo il nostro è un lavoro necessario. 

Il 2016 si è ormai concluso e siamo ancora qui a parlare di pace. Come mai? Non crede sia il caso che si inizino a prendere provvedimenti più concreti? Quali secondo lei? 

Credo che bisognerebbe smettere di parlare di pace perché troppo generico. Troppe persone sono per la pace ma non vanno oltre, non concretizzano il pensiero che hanno. Se si vuole la pace va fatta una cosa molto semplice: capire cosa è la guerra e toglierla dalla nostra storia. Abolire la guerra è il primo passaggio per avere un mondo in pace, finché esisterà questa opzione violenta è inevitabile, come dimostrano le cronache, che molti vi ricorrano. 

Nonviolenza, tema centrale del messaggio del Papa. Nato come un valore prettamente religioso (Matteo 26,52), viene ripreso da Tolstoj, Gandhi e Martin Luther King. Un valore trasversale, un precetto religioso e una scelta consapevole e laica?

La nonviolenza è un dato fondamentale tanto in campo religioso che laico. Se si riflette sulla guerra, sul terrorismo capiamo subito cosa hanno in comune: l’uso della violenza, la scelta di soppressione di altri esseri umani. Bisogna recuperare il valore etico della nonviolenza come condizione di vita, perché è l’unica maniera con cui si riesce a consentire veramente una convivenza sociale civile e fraterna. La violenza è un attentato all’integrità fisica e mentale, quindi alla dignità umana. 

Riconoscimento del diritto di voto. LETTERA Alle ed ai componenti della I Commissione (Affari costituzionali) della Camera dei Deputati


E' con il riconoscimento del diritto di voto che comincia l'azione concreta e coerente contro ogni abuso

LETTERA Alle ed ai componenti della I Commissione (Affari costituzionali) della Camera dei Deputati - e per opportuna conoscenza a tutte e tutti gli altri parlamentari 

 Oggetto: richiesta che nella discussione sulla nuova legge elettorale sia inclusa la proposta del riconoscimento del diritto di voto a tutte le persone residenti in Italia Gentili componenti della I Commissione della Camera dei Deputati, riferiscono i mezzi d'informazione che l'Ufficio di

sabato 28 gennaio 2017

Shoah: L'Istituto "Cales - S. D'Acquisto" di Calvi Risorta aderisce alla Catena Umana per la Pace.

Shoah: L'Istituto "Cales - S. D'Acquisto" di Calvi Risorta aderisce alla Catena Umana per la Pace. 
Al "Consiglio comunale junior" verrà affidata la "delega per la Pace".

Calvi Risorta(CE)-  In questo particolare giorno dedicato alla Memoria della Shoah, che giunge ormai al termine, perviene una importante notizia. L'Istituto Comprensivo "Cales - S. D'Acquisto" di Calvi Risorta(Ce), diretto dall'attivissima Preside Assunta Adriana Roviello, che ha già ospitato lo storico passaggio della "Fiaccola della Pace", e che ha ricevuto la nomina di "Scuola di Pace del III Millennio" , ha aderito alla "Catena Umana per la Pace", idea lanciata dalla testimonial per la Pace Agnese Ginocchio, Presidente del Movimento per la Pace di questa provincia.  Nella circolare diramata dalla Dirigente scolastica,  si legge proprio questo: "...Al fine di promuovere nei nostri alunni l'amore per la Pace e la Giustizia e il ripudio alla guerra ( art. 11 della Costituzione Italiana)...". Partendo quindi dalla memoria della Shoah, si intende lanciare un segnale forte insieme ai giovani che rappresentano il futuro del

lunedì 23 gennaio 2017

SISMA: Cordoglio di Agnese Ginocchio per le vittime dell'Hotel Rigopiano di Loreto Aprutino e dei Comuni vicini.

L'ultima scossa di terremoto avvenuto in Centro Italia il 18 Gennaio scorso ha scatenato una slavina che ha completamente travolto l' Hotel Rigopiano in località Farindola in provincia di Pescara, alle falde del Gran Sasso. Nell'hotel si trovavano circa 35 persone, come confermato dal Direttore dell'Albergo. Di queste persone risultano al momento 23 disperse, 11 messe in salvo e 6 vittime di cui 3 di Loreto Aprutino. Questi i nomi: Nadia Acconciamessa (Loreto Aprutino) Sebastiano Di Carlo (Loreto Aprutino) Barbara Nobilio (Loreto Aprutino); a seguire Gabriele D'Angelo (Penne) e Alessandro Giancaterino (Farindola)  ed un altro uomo in fase di riconoscimento. Ma prosegue senza sosta l'opera dei soccorritori perché c'è probabilità di trovare ancora altre persone vive. Proprio

domenica 22 gennaio 2017

Alfredo Arciero (Movimento giovanissimi per la PACE) ai giovani: Diciamo No al razzismo e No alla violenza!

Messaggio di Alfredo Arciero, rappresentante dei giovanissimi del Movimento per la Pace III Millennio della provincia, rivolto ai giovani: " Diciamo No al razzismo e No alla violenza!"

"Buonasera a tutti, Stasera voglio fare i complimenti a Benedetta Porceddu e a Pasquale Biondi due ragazzi che fanno parte del "Movimento Internazionale della Pace Giovanissimi", di cui sono il rappresentante . Il loro Messaggio ( merita di essere scritto con la lettera grande ) diffuso attraverso un video immesso in rete ( vedi e ascolta qui ) è molto bello!! Ho sentito che tu Benedetta, hai visto un film sul razzismo e segui continuamente "Riforme Pacifiche" . Vale anche per te Grande Pasquale!! Siamo senza dubbio in un momento complicato, molto complesso e discusso. La domanda dei giovani in questo momento sarà: Ma come potremo avere un futuro con tutto questo

giovedì 19 gennaio 2017

Nuove scosse di terremoto nel Centro Italia: Preghiera per i nostri fratelli terremotati e le vittime dell'Hotel Rigopiano ( di Padre Antonio Rungi)

Preghiera per i nostri fratelli terremotati e per i morti della tragedia dell'Hotel RIgopiano.
(Preghiera composta da padre Antonio Rungi)
Signore della speranza,

noi ti affidiamo tutti i nostri fratelli terremotati dell'Italia centrale,
in questo momento difficile per tutti loro,
in seguito ad un nuovo scIame sismico che sta interessando le loro zone.
La nostra umile preghiera la innalziamo a Te, 
Padre di ogni consolazione,

martedì 17 gennaio 2017

Loreto APRUTINO(PE)- Agnese Ginocchio Testimonial alla XII Marcia per la Pace.


LORETO APRUTINO(Pe). Nel magnifico ed antico Comune di montagna della provincia di Pescara sabato 14 Gennaio 2017 oltre 350 persone, in gran parte giovani,si sono radunati per partecipare alla marcia della Pace diocesana ideata dall’arcivescovo Tommaso Valentinetti e organizzata dalla Caritas diocesana di Loreto - Penne. Oltre a due autobus arrivati da Pescara e Montesilvano, a Loreto si sono radunati partendo dal piazzale antistante la chiesa di Santa Maria in

Giornata della Pace: Agnese Ospite ad "Anja Show" su Italia Mia TV

Agnese Ospite ad "Anja Show" su Italia Mia TV.

Agnese Ginocchio, cantautrice, attivista e testimonial per la Pace, è stata ospite al programma musicale "Anja Show" andato in onda su "Italia mia TV" venerdi 13 Gennaio 2017. Si è trattata della prima puntata del nuovo anno, nel primo mese dell'anno dedicato alla Pace. Intervistata dal giornalista Mattia Branco, Agnese ha spiegato la sua scelta di impegnarsi per la Pace e ha invitato i presenti e i telespettatori, partendo proprio dall'espressione artistica, che può dare un grosso

giovedì 12 gennaio 2017

XII Marcia della Pace a Loreto Aprutino: “La nonviolenza: stile di una politica per la Pace”. Presente Agnese Ginocchio


Si svolgerà sabato 14 gennaio, nel territorio di Loreto Aprutino(Pe), la XII Marcia per la Pace promossa dall’ arcidiocesi di Pescara-Penne sul tema “La nonviolenza: stile di una politica per la Pace”. “È un’occasione importante – afferma l’arcivescovo diocesano, monsignor Tommaso Valentinetti, che appena arrivò a Pescara propose l’iniziativa annuale – per riflettere sul messaggio papale del 1° gennaio, Giornata mondiale per la Pace, e per ricordarci l’impegno individuale e comunitario all’azione di Pace, che è un dovere istituzionale che passa, però, necessariamente, attraverso i nostri stili di vita”. "La Pace – osserva Valentinetti – significa anche accogliere, farci prossimi e mettersi nei panni di tanti nostri fratelli che fuggono da situazioni di guerra e da città assediate dalla violenza. Non possiamo non conoscere”. “La Marcia per la Pace – conclude la nota – diventerà celebrazione domenica 15 gennaio, con la messa delle 10.30, presso il Santuario della Divina Misericordia a Pescara, che lo stesso mons. Valentinetti presiederà in

PAPA FRANCESCO: MESSAGGIO PER LA 103a GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO 2017 "MIGRANTI MINORENNI VULNERABILI E SENZA VOCE"


[Dal sito del Vaticano messaggio di Papa Francesco, per la 103a Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato del 15 gennaio 2017] 

Migranti minorenni, vulnerabili e senza voce

 Cari fratelli e sorelle! "Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, non accoglie me, ma colui che mi ha mandato" (Mc 9,37; cfr Mt 18,5; Lc 9,48; Gv 13,20). Con queste parole gli Evangelisti ricordano alla comunita' cristiana un insegnamento di Gesu

venerdì 6 gennaio 2017

AGNESE GINOCCHIO INSIEME AI DUE VESCOVI DI PACE: MONS. NOGARO E MONS. PIAZZA


CASERTA- Si riporta di seguito il messaggio di testimonianza di Agnese Ginocchio, cantautrice e attivista per la Pace nonché Presidente del Movimento per la Pace. "Una bella giornata trascorsa in compagnia di un grande Testimone di Pace del nostro tempo: Mons. Raffaele Nogaro vescovo emerito di Caserta, Presidente Onorario del nostro Ente sociale; E' stato colui, i cui insegnamenti di Pace hanno ispirato la sottoscritta a costituire il Movimento per la Pace in questa provincia. Mentre mi trovavo a casa di Mons. Nogaro per il saluto di Pace in occasione delle festività natalizie e del nuovo anno, il cui tema è dedicato alla "Nonviolenza, stile di vita per realizzare la Pace", - prosegue- si è recato in visita presso l'abitazione di Mons. Nogaro un altro grande vescovo della nostra terra, conosciuto anni fa sempre nell' ambito di iniziative di Pace, si tratta di Mons. Francesco Piazza, attuale vescovo della diocesi di Sessa Aurunca(Ce), ovvero, la prima diocesi di Mons. Raffaele Nogaro prima che questi

Disarmo nucleare. Un voto all'ONU, l'Italia cambia e dice di "SI"

Disarmo nucleare. Un voto all'ONU, l'Italia cambia e dice di "SI" 

 (di Giorgio Nebbia - Da IL MANIFESTO 31 dicembre 2016)

 Il 24 dicembre, vigilia di Natale, all’assemblea generale delle Nazioni Unite a New York è stata approvata la risoluzione L.41 che impone l’avvio di negoziati per mettere fuori legge le armi nucleari, primo passo per la loro abolizione totale. La risoluzione è stata approvata con 113 voti a favore, 35 contrari e 13 astensioni; Hanno votato contro le potenze nucleari (ma la Cina si è

lunedì 2 gennaio 2017

“Non possiamo rimanere in silenzio” Appello di padre Alex Zanotelli missionario comboniano, nella Giornata mondiale della Pace

“Non possiamo rimanere in silenzio” 
 Appello di padre Alex Zanotelli missionario comboniano, nella Giornata mondiale della Pace 

GIORNATA MONDIALE DELLA PACE 
" NON POSSIAMO RIMANERE IN SILENZIO"

 L’anno 2016 ha visto trionfare la normalità della guerra, la Terza Guerra mondiale a pezzetti, come la chiama Papa Francesco, una guerra spaventosa che ha il suo epicentro in Medio Oriente ed ha mostrato tutta la sua ferocia, disumanità e orrore nell’assedio della città martire, Aleppo. Una guerra che attraversa anche l’intera zona saheliana dell’Africa, dalla Somalia al Sudan (Darfur e Montagne Nuba), dal Sud Sudan al

Si è spento a Roma Monsignor Hilarion Capucci, Vescovo di Gerusalemme in esilio dal 1978 sostenitore della causa palestinese


(Dagli amici della rete di Salerno) Notizie su Mons Cappucci vescovo di Gerusalemme in esilio.

 Purtroppo il 2017 inizia male. Ieri pomeriggio (1/1/2017) si è spento a Roma Monsignor Hilarion Capucci, Vescovo di Gerusalemme in esilio dal 1978. Hilarion Capucci fu "ospite" per ben tre volte nella nostra città. Le prime due volte per delle iniziative organizzate da Democrazia Proletaria (sala della Provincia subito dopo la "crisi" dell'Achille Lauro, cinema della parrocchia del Volto Santo insieme a Benny Nato (un'altro grande anche lui scomparso purtroppo che allora rappresentava in Italia l'African National Congress di Nelson Mandela Palestina - Sud Africa un legame indissolubile che è attivo ancora oggi ) e la terza volta su invito della CGIL di Salerno all'università di Salerno. In tutte e tre le iniziative fu ricevuto dall'amministrazione comunale (per la prima e la terza giunta Scozia e giunta De Luca, per la seconda non ricordo chi era il sindaco ma appena troverò il manifesto sarà facile risalire alla giunta. ed è per questo che credo che sia utile che l'attuale amministrazione comunale invii in modo formale un

domenica 1 gennaio 2017

ATTENTATO TERRORISTICO ISTANBUL. Nostro Messaggio di Pace per dire ancora una volta "No" alla violenza!

ATTENTATO TERRORISTICO ISTANBUL. ll nostro Messaggio di Pace per dire ancora una volta "No" alla violenza! 

Vorrei iniziare dicendo:" La Pace supera ogni difficoltà, ed è nostra Protettrice di vita". La mia mente oggi 1 gennaio 2017, 50° Giornata mondiale della Pace, è ad Istanbul ( Turchia) e con essa anche il mio cuore, che pieno di Pace e Nonviolenza, abbraccia tutte le persone che stanotte hanno perso la

1 Gennaio, GIORNATA della PACE- Il Sindaco NAPOLETANO riceve il titolo di Socio ONORARIO.

Raviscanina(CE)- Parco Regionale del Matese. MATESE TERRA di PACE. Sabato 31 Dicembre 2016 vigilia di Capodanno, a testimonianza di un impegno denso di attività portate avanti nel corso degli anni ed in particolare nell'anno che ormai volge al termine, in segno di buon auspicio e nel nome della Pace alla quale è dedicato il primo giorno dell' anno nascente 2017, il Movimento per la Pace della provincia, attraverso alcuni soci del Direttivo rappresentati dalla Presidente Agnese

1 GENNAIO 50a GIORNATA MONDIALE DELLA PACE."LA NONVIOLENZA SIA STILE DI UNA POLITICA PER LA PACE".

1 GENNAIO 50a GIORNATA MONDIALE DELLA PACE. Il tema lanciato da Papa Francesco è: "LA NONVIOLENZA STILE DI UNA POLITICA PER LA PACE".

Se la nonviolenza non entrerà nei nostri stili di vita l'umanità si avvia verso l'autodistruzione. Prima di tutto per il nuovo anno bisogna augurare solo una cosa: l'affermazione della Pace da applicare nella quotidianità attraverso l'impegno, la mobilitazione, la sensibilizzazione e la denuncia di ciò che

sabato 24 dicembre 2016

AUGURI SCOMODI DALL' ALBERO DELLA PACE IN SOLIDARIETA' ALLA SIRIA E AL MONDO INTERO, CON LE PAROLE Di DON TONINO BELLO, PROFETA DI PACE


AUGURI SCOMODI DALL' ALBERO DELLA PACE IN SOLIDARIETA' ALLA SIRIA E AL MONDO INTERO, CON LE PAROLE Di DON TONINO BELLO, PROFETA DI PACE

 I nostri auguri di Natale giungano a tutti voi con la speranza di vivere un Natale vero, un Natale altro. Per questo ci affidiamo al messaggio di un grande profeta di Pace dei nostri tempi. Vi invitiamo a leggerlo tutto! Le foto che uniamo è l' Albero della Pace, sui cui ramoscelli è stato posto un presepe

NATALE SENZA PACE E NOI DA CHE PARTE STIAMO? DALL' ALBERO DELLA PACE MESSAGGIO PER LA SIRIA

"L' ALBERO DELLA PACE LANCIA MESSAGGIO DI PACE PER LA SIRIA E IL MONDO INTERO"

lunedì 12 dicembre 2016

La FIACCOLA della PACE ha ricordato Vincenzo D'Allestro, vittima civile dell'attentato di Dacca. San Potito ha detto "SI" alla Pace.

La FIACCOLA della PACE ha ricordato Vincenzo D'Allestro, vittima civile dell'attentato di Dacca.

  Il Comune di San Potito ha detto "SI" alla PACE!
 Il 10 dicembre, nel 68°anniversario della dichiarazione dei diritti dell’uomo, la Fiaccola della Pace dei 100 anni della grande guerra è arrivata nel Comune dell'alto casertano di San Potito Sannitico(CE). Partendo dalla sede centrale della scuola in Via Pozzo si è svolta per le strade del

borgo matesino la Marcia per la Pace con la partecipazione degli alunni del locale Istituto Comprensivo retto dalla Dirigente Rossella Patrizia Migliore. L' accensione della Fiaccola, alla presenza della Dirigente Scolastica e dell' Amministrazione Comunale, consegnata dalla Presidente del Movimento per la Pace al giovane rappresentante della Scuola, ha aperto e dato inizio al corteo.

domenica 4 dicembre 2016

La FIACCOLA della PACE arriva a SAN POTITO SANNITICO il 10 Dicembre anniversario della Dichiarazione dei diritti dell'uomo

Il 10 Dicembre 2016 anniversario della dichiarazione dei diritti dell'uomo, la FIACCOLA DELLA PACE dei 100 anni della grande guerra, arriverà nel Comune di San Potito Sannitico(Ce). Si svolgerà la MARCIA PER LA PACE per le strade cittadine con gli alunni delle scuole. Durante l'evento si ricorderà anche il concittadino Vincenzo D'Allestro vittima civile del terrorismo. 

San Potito Sannitico(CE)- Il 10 Dicembre 2016 anniversario della dichiarazione dei diritti dell'uomo, la FIACCOLA DELLA PACE dei 100 anni della grande guerra, arriverà nel Comune di

martedì 29 novembre 2016

VOGLIONO CAMBIARE LA COSTITUZIONE? NOI RISPONDIAMO: RISPETTATE LA COSTITUZIONE E L'ART. 11 E RISPARMIEREMO 64 MILONI AL GIORNO. QUELLI DELLE SPESE MILITARI


VOGLIONO CAMBIARE LA COSTITUZIONE PER RISPARMIARE 50 MILIONI ALL'ANNO. NOI RISPONDIAMO: SE LA RISPETTASTE RISPETTANDO l'ART. 11,  RISPARMEREMMO 64 MILIONI AL GIORNO, E QUINDI 23 MILIARDI ALL' ANNO. QUELLI DELLE INUTILI SPESE MILITARI!

Messaggio di Alfredo Arciero, rappresentante dei Giovanissimi del Movimento per la Pace

Alfredo Arciero: Il mio Messaggio in qualità di Rappresentante dei Giovani del "MOVIMENTO Internazionale della Pace e la Salvaguardia del creato iii millennio".

" L' ITALIA CHE VORREI É COME UN GRANDE REGNO CHE GARANTISCE ALL'UOMO LAVORO E DIGNITÀ. COME UNA VERA MADRE, CHE ACCOGLIE L'INDIFESO PROTEGGE LO STRANIERO........"
 STASERA , VORREI SOFFERMARMI SU QUESTO PICCOLO PEZZO DEL BRANO 
"L'ITALIA CHE VORREI" cantato e composto dalla cantautrice e presidente del nostro Ente Agnese Ginocchio. 
Io, vorrei l' Italia come un un unico regno, come una grande Terra di Pace, come una Terra sana per i giovani. Come una terra senza attacchi politici, senza ricchi, ma solo poveri. 
La vorrei come una culla dove insegnare ai bambini l' uguaglianza e l'umiltà piantando in ogni paese un "Albero della Pace " ....
Immagino così la Nostra Italia. L'Italia deve garantire, deve assicurare all'uomo lavoro e dignità, un lavoro ufficiale non un lavoro nero..... e una grande dignità senza nessuna vergogna! 

SALVIAMO LA COSTITUZIONE! ( di Agnese Ginocchio)



Spot in musica. Messaggio in difesa della COSTITUZIONE affidato alla voce e alle parole della cantautrice Agnese Ginocchio, attivista e testimonial per la Pace e i diritti, e Presidente del "Movimento Internaz. per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio" della provincia di

giovedì 24 novembre 2016

PIETRAVAIRANO ADERISCE A PASSAGGIO DELLA FIACCOLA DELLA PACE

PIETRAVAIRANO ADERISCE AL PASSAGGIO DELLA FIACCOLA DELLA PACE

 Anche il Comune di Pietravairano retto dal Sindaco Francesco Zarone, bellissimo borgo dell'alto casertano dove è situato l'antico Teatro Pietra, aderisce allo storico passaggio della Fiaccola della Pace che commemora i 100 anni della triste guerra. A giorni daremo notizie più dettagliate. Intanto vi comunichiamo che nel Comune di S. Potito Sannitico la manifestazione della Fiaccola si terrà il prossimo 10 dicembre, anniversario della dichiarazione dei diritti dell'Uomo.

MATESE TERRA di PACE- Dall'Albero della Pace e dei Diritti i giovanissimi lanciano un messaggio per la Giornata mondiale dei Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

MATESE TERRA di PACE- (In coda il video) Dall'Albero della Pace e dei Diritti in Alife(CE), i giovanissimi lanciano un messaggio per la Giornata mondiale dei Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza Evento promosso dal Movimento per la Pace della provincia. Sono stati presenti i

Giacinto Di PATRE: Che futuro ci sarà per i centri antiviolenza? Le donne vanno salvaguardate, non abbandoniamole"

CASERTA. Un vecchio detto recita: «Dietro a un grande uomo, c’è sempre una grande donna». Fa parte di quella infinita serie di luoghi comuni che andrebbero aggiornati sempre di tanto in tanto. Per continuare la serie, purtroppo potremmo anche scrivere che: «Dietro una donna minacciata di violenza, spesso amaramente non c’è nessuno». O, meglio, ribadiamo che: «Dietro la salvezza di una donna minacciata di violenza, c’è sempre un Centro antiviolenza». Oggi tutti noi capiamo la problematica di questo problema, girando con i reading di ferite a morte, monologhi teatrali sul femminicidio per questo tutta la problematica diventa virale perché, come ci hanno insegnato le ragazze dei Centri antiviolenza, ogni strumento è necessario quando la vita sembra senza uscita e i tuoi stessi genitori ti consigliano di non denunciare il tuo compagno violento per non rovinargli

giovedì 10 novembre 2016

Elezioni USA, la delusione non prevalga sull'impegno quotidiano per la causa di Pace

Elezioni USA, la delusione non prevalga sull'impegno quotidiano per la causa di Pace.

Oggi 9 Novembre 2016 sto davvero incavolata per le pessime notizie dal mondo... Mi ha solo confortato l'adesione dei nostri Comuni al passaggio della "Fiaccola della Pace", restituendomi ( proprio come questa giornata all'insegna del sole) la volontà di continuare l'impegno intrapreso, consapevole che il "cambiamento" reale potrà avvenire solo dal basso, attraverso la volontà del popolo( presa di coscienza), che, attraverso i volti dei nostri figli che rappresentano il futuro del mondo, scende in piazza per manifestare e gridare la volontà di fare e di costruire la Pace. Pace si'! Non è un

Giacinto Di PATRE(Movimento per la PACE): "Cos'è la vera Pace nel Mondo?"

Giacinto Di PATRE(Movimento per la PACE):"Cos'è la vera Pace nel Mondo?" 

Caserta. Oggi si parla tanto di Pace e il tema della Pace è quello più ricorrente in tanti dibattiti ed incontri. Spesso l'idea che tutti conoscono della  Pace non è del tutto quella esatta. Per meglio dire definiamo la Pace iniziando col vivisezionare il termine; il che poi ci tornerà vantaggiosamente per fare emergere il ricco significato più appropriato. Essa deriva dalla parola latina pax, a sua volta derivante dalla desinenza indoeuropea pak. Donde pangere (=accordarsi in modo molto ravvicinato); pactum (=accordo, patto) ; patio( =luogo dove si accetta) e ancora patior ( =accettare ); pay (termine inglese

martedì 8 novembre 2016

PACE: IL COMUNE DI SAN POTITO SANNITICO ADERISCE AL PASSAGGIO DELLA FIACCOLA DELLA PACE.

IL COMUNE DI SAN POTITO SANNITICO RETTO DAL SINDACO FRANCESCO IMPERADORE, L'ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE IL CUI DELEGATO E' IL PROF. NICOLINO LOMBARDI E L'ISTITUTO COMPRENSIVO "SAN POTITO - GIOIA S." DIRETTO DALLA PROF.SSA ROSSELLA PATRICIA MIGLIORE ADERISCONO ALLA MOBILITAZIONE DELLO STORICO PASSAGGIO DELLA FIACCOLA DELLA PACE CHE COMMEMORA I 100 ANNI DELLA GRANDE GUERRA. LO STORICO EVENTO CHE FA PARTE DELLE CELEBRAZIONI DELLA GRANDE GUERRA INIZIATE NELL'ANNO 2014, CHE HA ATTRAVERSATO GIA' TANTI COMUNI DELL' HINTERLAND DI TERRA DI LAVORO E NON SOLO, E' PROMOSSO IN QUESTA PROVINCIA DAL MOVIMENTO INTERNAZIONALE PER LA PACE E LA SALVAGUARDIA DEL CREATO III MILLENNIO, HA L'OBIETTIVO DI FAR CONOSCERE L'APPELLO PER IL DIRITTO ALLA PACE, AL QUALE SONO INVITATI AD ADERIRE ENTI LOCALI E SCUOLE. A DICEMBRE SI TERRA' LA MARCIA PER LA PACE
CHE ATTRAVERSERA' LE STRADE DEL BORGO DELL' ALTO CASERTANO, CON LA PRESENZA DEGLI ALUNNI E DELLE ISTITUZIONI DEL TERRITORIO.

Dall'Albero della Pace: Commemorazione del 4 Novembre e Messaggio "Un' altra difesa è possibile"

Commemorazione del 4 Novembre e Messaggio di Pace "Un' altra difesa è possibile"

 MATESE TERRA DI PACE- ALIFE. I percorsi della memoria storica. Dall' ALBERO della PACE, il Monumento vivo dedicato ai caduti di tutte le guerre che fu piantato durante lo storico passaggio della "Fiaccola della Pace" dei 100 anni della grande guerra, insieme al gruppo dei giovanissimi, il Movimento Internazionale per la Pace III Millennio della Provincia di Caserta, ha RICORDATO e COMMEMORATO IL 4 Novembre 2016 lanciando l'iniziativa di Pace: "Un' altra difesa è possibile". 100 anni di guerre BASTANO! BASTA guerre! La Fiaccola della Pace, simbolo di luce in questo tempo di tenebre, è stata l'unica fiamma che ha illuminato questa serata, accanto all'Albero della Pace, simbolo di vita in un tempo in cui la vita viene annichilita da guerre, tragedie e malattie, ma che invece deve essere necessariamente coltivata e custodita ogni

MOVIMENTO PER LA PACE: "Cosa succede nei giovani? Perché queste tragedie.

SAN PRISCO. Perché avvengono queste tragedie? Perché avviene il suicidio giovanile nella nostra società: le cause e rimedi le possiamo trovare in famiglia, nella società, a scuola, ma soprattutto la causa principale si ha quando finisce l'amore della vita. Appesi ad una corda, volati a occhi chiusi da balconi e finestre, investiti da treni, coi polsi tagliati nella complicità di un momento cercato, programmato e meditato da tempo. Giovani come tanti, quasi sempre descritti come tranquilli, ma che covano invece nel cuore un tragico senso di completa oppressione psicologica, un malessere

Sisma Centro Italia: Dall'Albero della Pace il saluto alle piccole Chiara e Francesca.

Il Movimento per la Pace esprime Solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma del Centro Italia.


 In data 2 Novembre, giorno in cui si sono ricordati tutti i fedeli defunti, presso l'area che ospita l'Albero della Pace nel Comune di Sparanise(Ce), una delegazione dell'Ente sopracitato, fra questi: il rappresentante dei giovani Alfredo Arciero e la prof.ssa Pina Cirella di Sparanise, insieme alla

L'Albero della Pace commemora l'eccidio di Sparanise. Con l'intervento dello storico prof. Paolo Mesolella.

L'Albero della Pace commemora l'eccidio di Sparanise. Con l'intervento dello storico prof. Paolo Mesolella.
   

I Percorsi della memoria storia. Grande guerra. Guerra del Volturno.

DI NOTTE E DI GIORNO LA "FIACCOLA DELLA PACE" CONTINUA LA SUA NOBILE MISSIONE...

DI NOTTE E DI GIORNO LA "FIACCOLA DELLA PACE" CONTINUA LA SUA NOBILE MISSIONE... ...Di portare luce, in questo tempo di oscurità e di tenebra; Speranza, in un tempo senza Speranza; Pace, in un tempo di odio, di violenza e di terrore, dove i venti di guerra si innalzano sempre più minacciosi

Casagiove(CE)- Pace: Incontro con l'amica e compagna di classe "Loredana De Lellis" Capogruppo consiliare del gruppo "Casagiove Adesso"

Pace: Incontro con l'amica e compagna di classe "Loredana De Lellis" Capogruppo consiliare del gruppo "Casagiove Adesso" e Alessandra Ammirati Consigliera delegata alle Politiche sociali del citato gruppo consiliare presieduto dal Sindaco Roberto Corsale.

Pace: Incontro con l'amica e compagna di classe "Loredana De Lellis" Capogruppo consiliare del gruppo "Casagiove Adesso" e Alessandra Ammirati Consigliera delegata alle Politiche sociali del citato gruppo appartenente alla Giunta comunale dell'attuale amministrazione presieduta dal Sindaco Roberto Corsale.

venerdì 21 ottobre 2016

Il tema della 50° Giornata Mondiale della Pace del prossimo 1 Gennaio 2017 «La non violenza: stile di una politica per la Pace».

«La non violenza: stile di una politica per la Pace» Papa Francesco annuncia il tema del Messaggio per la 50a Giornata Mondiale della Pace (1 gennaio 2017) «La non violenza: stile di una politica per la Pace». 

Questo il titolo del Messaggio per la 50a Giornata Mondiale della Pace, la quarta di Papa Francesco. 

La violenza e la Pace sono all'origine di due opposti modi di costruire la società. Il moltiplicarsi di focolai di violenza genera gravissime e negative conseguenze sociali: il Santo Padre coglie questa

lunedì 17 ottobre 2016

PETIZIONE: L'ITALIA NON GETTI BENZINA SUL FUOCO DELLA NUOVA GUERRA FREDDA

L'ITALIA NON GETTI BENZINA SUL FUOCO DELLA NUOVA GUERRA FREDDA La decisione governativa, nel quadro NATO, di inviare militari italiani in Lettonia al confine con la Russia, non ha affatto fini legittimamente difensivi (posto che sia logico pensare che l'escalation bellica possa essere "difensiva" di alcunché), ma si configura come una minaccia neanche tanto mascherata e come un passo ulteriore verso la NUOVA GUERRA FREDDA, che sempre più caratterizza i rapporti tra gli USA, con i loro alleati, e la Russia. Una tensione che può anche precipitare in un conflitto "caldo", avendo sullo sfondo il pericolo immane di un confronto atomico, che disgraziatamente - di ciò dovremmo essere tutti più consapevoli - può essere scatenato persino incidentalmente. La NATO, strumento per tenere l'Europa sotto egemonia americana, è del tutto dubbio che oggi abbia una qualche funzione "difensiva" e la sua anacronistica permanenza nonché l'inconsulta agitazione per espansionismi ed interventismi anche "out of area", ad es. nel contesto Medio-orientale, può - ripetiamolo - provocare

mercoledì 12 ottobre 2016

I percorsi della Memoria storica. Grande Guerra. Guerra del Volturno. Il 13 Ottobre del 1943, alle ore 12:10, la città di Alife fu bombardata dalle truppe alleate.

Il 13 Ottobre del 1943, alle ore 12:10, la città di Alife( in provincia di Caserta)dopo il primo bombardamento avvenuto il giorno 9 nei pressi della stazione che colpì per sbaglio delle abitazioni uccidendo 7 persone, appartenenti alle famiglie Melillo, Pisaturo, D' Allestro e altre,  fu nuovamente bombardata dalle truppe alleate. I piedimontesi, molti dei quali si erano rifugiati sul Cila, assistettero attoniti al massiccio bombardamento di Alife, da cui si sollevavano sinistre colonne di fumo, il paese fratello andava in gran parte distrutto! Fra i tedeschi un interprete inviperito e

martedì 11 ottobre 2016

Movimento Internazionale per la Pace: "La povertà è umiliante e impedisce il raggiungimento della Pace."

CASERTA- Tre milioni in più di persone che vivono sotto la soglia di sopravvivenza in sette anni: la situazione fotografata dal Rapporto 2016 di Caritas Italiana sulle politiche di contrasto verso il fenomeno della povertà, è davvero drammatica. I numeri sono spaventosi. Nel 2007 i poveri nel nostro Paese erano 1,8 milioni (il 3,1% del totale), nel 2015 la cifra è schizzata a 4,6 (il 7,6%), registrando un aumento esponenziale delle persone in condizioni di indigenza in un lasso di tempo relativamente breve. Un fenomeno non più circoscritto. Stando al rapporto, le condizioni di povertà assoluta si evidenziano soprattutto a sud, nelle famiglie con anziani, nei nuclei con almeno tre figli piccoli e in quelle in cui nessuno dei familiari ha un lavoro, e sembra essere cresciuta - in maniera devastante il dato

lunedì 10 ottobre 2016

Storia della Pace: La Marcia per la Pace Perugia Assisi è stata fondata dal pacifista Aldo Capitini


Storia della Pace: La Marcia per la Pace Perugia Assisi è stata fondata dal pacifista Aldo Capitini, Colui che portò la Nonviolenza in Italia, che fu il fondatore del Movimento Nonviolento italiano. La prima marcia per la Pace Perugia Assisi organizzata da Aldo Capitini si svolse il 24 settembre del 1961.
Maggiori info sulla figura del fondatore storico della Perugia Assisi e del Movimento Nonviolento Aldo Capitini, collegarsi al seguente link: 

Segue articolo su manifestazione svoltasi il 9 Ottobre 2016

APPELLO: L’Italia voti a NY 2016 (Assemblea generale dell’ONU) il bando delle armi nucleari - Appello

L’Italia voti a NY 2016 (Assemblea generale dell’ONU) il bando delle armi nucleari - 

Appello Onorevoli deputati e senatori, il 28 settembre un gruppo di Stati ha presentato una risoluzione all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che si sta tenendo in questi giorni a New York: l'oggetto è avviare negoziati nel 2017 per un nuovo trattato che vieti le armi nucleari. Gli Stati
che hanno preso l'iniziativa sono il Messico, l'Austria, l'Irlanda, il Brasile, la Nigeria e il Sud Africa. Il testo della risoluzione è possibile rinvenirlo al seguente link: www.icanw.org/ Questo documento è il frutto dei lavori dell' OEWG (gruppo di lavoro aperto dell’ONU) di Ginevra, conclusosi il 19 agosto.

STORIA della PACE: Il NOBEL per la PACE 2016 al presidente della Colombia Juan Manuel Santos

NOBEL per la PACE 2016 è il presidente della Colombia Juan Manuel Santos, che ha guidato il Paese verso il processo di pace con i guerriglieri Farc. - spezzare spirali di violenza di conflitti civili che durano da 50 anni è decisamente un atto coraggioso - premiare un processo più che un risultato,

Malala Yousafzai (Premio Nobel per la PACE): Non provo odio neanche pe ril talebano che mi ha sparato,

" Non provo odio neanche per il talebano che mi ha sparato. Anche se avessi in mano una pistola e lui si trovasse di fronte a me, non sparerei. Questa è la compassione che ho imparato da Maometto, il

Alfredo ARCIERO (rappresentante Giovanissimi Movimento per la PACE): Il mio pensiero va a tutte le persone perseguitate ed uccise senza pietà!

Alfredo ARCIERO (rappresentante Giovanissimi Movimento per la PACE): Il mio pensiero va a tutte le persone perseguitate ed uccise senza pietà!

Oggi sono molto triste. Il mio pensiero va a tutte le persone che vengono perseguitate e uccise senza pietà. Ogni giorno al telegiornale sento notizie che raccontano di macabri scenari , di gialli e di cronache nere. Sento notizie di figli che uccidono i genitori, genitori che violentano i figli anche di piccola età, di femminicidi ( ogni anno in Italia muoiono 360 donne per mano d' uomo), di pedofilia e di bullismo che ti portano alla distruzione morale e mentale fino ad arrivare al suicidio. Il mio pensiero va a tutte le persone uccise in questi ultimi anni tra cui Melania, Roberta, Fabio e tantissimi altri. In particolare ricordo i giovani: Sara Scazzi, Loris Stival, Mario Scavano e a tantissimi altri . Voglio lanciare un messaggio a tutti i giovani come me: Se iniziate a vedere qualche comportamento sospetto verso di voi, qualche fenomeno di bullismo, qualche schiaffo o qualche violenza ......DENUNCIATE!!!! Non vi chiudete in voi stessi, gli adulti vi possono aiutare .... e se non

La Pace si nutre di un' informazione e di una comunicazione seria...

La Pace si nutre di un' informazione e di una comunicazione seria, libera, attenta alla realtà, vicina ai diritti e bisogni della persona e rispettosa della sua dignità, così come una libera informazione può crescere solo nella Pace.

Il Movimento Internazionale per la Pace: "Fermate la tragedia umanitaria di Aleppo. Basta con le Bombe"

CASERTA. Hanno estratto il piccolo Omran ed è stato come trovare un dolce regalo inaspettato. I Caschi Bianchi hanno scavato per ore con le mani, tolti i blocchi di cemento, hanno sacrificato la loro vita, sfidando la paura. Questi sono gesti estenuanti che ripetono ogni giorno da quasi tre anni, da quando Aleppo è diventata la prima linea strategica della guerra siriana. Gesti ancora più diffusi nelle ultime settimane, i jet del regime siriano affiancati da quelli russi hanno aumentato i bombardamenti sulla parte orientale della città sotto il controllo dei ribelli. Tutti noi siamo stati colpiti dalle immagini di Omran Daqnish il piccolo, è stato

SISMA CENTRO ITALIA. Alfredo ARCIERO( rappresentante giovani Movimento per la Pace): Presto saremo ad Amatrice

CALVI RISORTA(CE)- Cari cittadini terremotati, sono Alfredo, rappresentante dei giovanissimi del Movimento Internazionale per la Pace III Millennio della provincia di Caserta. Volevo comunicarvi che a breve verrò da voi con la presidente del nostro Ente Agnese Ginocchio, la socia Pina Cirella e