STATUTO ed INFO "MOVIMENTO per la PACE"

ATTENZIONE: Il Seguente materiale é soggetto a Copyright. Vietato l'uso o la diffusione delle presenti info senza l'autorizzazione del Presidente. (Inviare richiesta esplicita via email a: movimentoperlapace@katamail.com e movimentoperlapace2@yahoo.it )

**********

“Movimento Ambasciatori per la Pace(M.A.P.)  del Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato- III Millennio”  C.F. 91010790615

Associazione ONLUS Ufficialmente Riconosciuta dalla Regione CAMPANIA. ISCRITTA AL REGISTRO REGIONALE del VOLONTARIATO (Regione CAMPANIA) ai sensi della L.R. 11/2007  con DECRETO 735 del 16 Ottobre 2012 

STATUTO

(In coda le note biografiche del Presidente)


Articolo 1 - Denominazione

E’ costituita l' Associazione umanitaria denominata: “Movimento Ambasciatori per la Pace del Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato - III Millennio”, della Provincia di Caserta, Regione Campania- Italia, ai sensi della legge quadro 266/91 e come previsto dalla L.R. n° 11 del 2007 e loro successive modificazioni o integrazioni. L’Associazione nella propria denominazione ed in qualsivoglia segno distintivo o comunicazione rivolta al pubblico, utilizza la locuzione “organizzazione non lucrativa di utilità sociale”, ovvero l’acronimo “ONLUS”.

Articolo 2 - Sede

L’Associazione – Movimento (che chiameremo in breve: “M.A.P. Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato- III Millennio")  ha  la propria sede provinciale nell' antica Città di ALIFE ( provincia di Caserta), ridente pianura situata ai piedi del massiccio Appenninico dei Monti del Matese, città storica dalle antiche origini romane, nella cui sede risiede l'Anfiteatro ed il Criptoportico Romano, e già sede dell' antica diocesi cristiana di "Alife - Caiazzo". La Città di Alife, é situata nel cuore verde del Parco regionale del Matese, zona dell'Alto Casertano e fa parte della provincia di Caserta, per la sua collocazione geografica si trova ai confini con la Regione Molise.

La sede attuale dell' Associazione é sita in

Via Roma 19

81011 ALIFE(Caserta)

Tel. 347/3753100

C.F. 91010790615

E-mail1: movimentoperlapace@katamail.com ;

E-mail 2: movimentoperlapace2@yahoo.it ; 


Logo dell'Associazione



(nella foto a dx la "Croce Internazionale della Pace", logo del " M.A.P. Movimento per la Pace" ed importante riconoscimento conferito dalla Presidente a personalità e Istituzioni che si distinguono per l' inpegno alla diffusione di Ideali di Pace, di Giustizia, di Nonviolenza, di Legalità, di Solidarietà umana, di convivenza civile, di Mondialità, di Cittadinanza, di diritti Umani, per meriti civili, umanitari, etc.....)

Si riserva di istituire sedi secondarie e succursali.

La variazione della sede nell’ambito del Comune di Alife(Ce) non dovrà intendersi quale modifica del presente Statuto.

Articolo 3 - Scopo dell’associazione
L’Associazione non ha scopo di lucro e intende perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale.  L’Associazione é umanitaria, ed ha carattere internazionale e ha per scopo la promozione della cultura della Pace e della Salvaguardia del Creato. Per il raggiungimento di tale scopo potranno essere utilizzate tutte le risorse che i soci sapranno creare o trovare, anche attraverso la partecipazione a bandi pubblici.

L’associazione è di carattere laico, apartitica e apolitica, ecumenica ed interreligiosa. Essa è aperta a tutte le persone di buona volontà, senza distinzione di genere, di razza, di nazionalità, di etnia, di lingua, di religione, di opinione o appartenenza politica, di condizioni personali e sociali.

Allo scopo di realizzare le finalità sociali l’Associazione potrà a titolo esemplificativo e non tassativo né esaustivo svolgerà le seguenti attività

-Operare esclusivamente per fini di solidarietà sociale.

- Promuovere il rispetto per la persona, per gli animali, per il Creato, per l’ambiente e per la Terra, come valori comuni e irrinunciabili.

- Operando in continuità con i gruppi e le persone del Movimento per la Pace già esistente nel mondo, l’ associazione si propone di diffondere la promozione di una cultura di Pace e aperta alla mondialità, promuovere e sostenere iniziative volte a favorire uno sviluppo armonico dell’individuo e del suo potenziale creativo, incentivando ogni forma di attività culturale, artistica, educativa, informativa, comunicativa, sportiva, ricreativa; per favorire il contatto, l’interazione e la collaborazione fra persone di culture diverse.

- promuovere e favorire interventi educativi, animativi e culturali volti alla formazione ed alla tutela di minori, alla prevenzione del disagio giovanile, allo sviluppo di una cultura giovanile protagonista e della comunità;

- offrire spazi d’incontro e di aggregazione nell’attuazione di interessi socio-culturali e di accrescimento umano individuale e di gruppo;
- favorire l’individuazione e la realizzazione di iniziative in risposta ai bisogni sociali emergenti, mediante opere di sensibilizzazione sull’operato dell’Associazione quali, a titolo esemplificativo, incontri, manifestazioni, pubblicazioni periodiche e non, attivazione di un “banco – colletta alimentare” per le famiglie povere, etc;
- promuovere e organizzare attività di promozione ed espressione culturale, di spettacolo, d’animazione, di comunicazione sociale, d’informazione e di crescita civile, usufruire dello strumento internet e televisivo, per la diffusione e la promozione di una Rete che favorisca la corretta informazione, il giornalismo per la Pace, la difesa dei diritti del cittadino, in proprio, all’interno di strutture educative e scolastiche, in collaborazione con associazioni ed altri enti e carattere locale, nazionale ed internazionale;

-promuovere la Pace e la Salvaguardia del Creato nella sua accezione più ampia e profonda, comprendente la scelta della nonviolenza, della difesa del Creato in ogni sua forma e specie, della sicurezza umana universale, della pacifica convivenza, del riconoscimento dei diritti e della valorizzazione delle differenze esistenti tra le persone e tra i popoli, unitamente al totale ripudio della guerra, al rifiuto delle strutture economiche violente, alla rimozione delle cause delle diseguaglianze sociali e al superamento dei sistemi di difesa nazionale armata;

-promuovere iniziative e attività volte alla difesa, alla valorizzazione e all’assistenza diretta alla persona, con un particolare sguardo rivolto ai minori, alle fasce più deboli e disagiate, ai portatori di handicap e ai tossicodipendenti.

-promuovere iniziative di aggregazione sociale mediante lo strumento dell’arte e della musica, per prevenire tutte quelle forme di devianza, di disagio giovanile, di emarginazione e di intolleranza.

-contrastare il fenomeno della tratta e della schiavitù della donna e dei minori (immigrati e non).

-contrastare tutte le forme di mafia e di ingiustizia sociale quali le piaghe della camorra, della criminalità organizzata, del racket, dell’usura, etc.

-promuovere la cultura della legalità, tutelare i diritti umani e i diritti dei popoli, l’uguaglianza, la legalità, le pari opportunità e la pari dignità tra le donne e gli uomini, tra le razze, le religioni e le culture;

-promuovere e realizzare una cooperazione fondata sulla giustizia e l’equità nei rapporti fra i popoli per il prioritario soddisfacimento dei bisogni essenziali materiali, culturali e spirituali di tutta l’umanità, a partire dalle popolazioni più impoverite;

-rendere praticabile un progetto di sviluppo umano sostenibile per le attuali e le future generazioni;

-favorire la conservazione, la salvaguardia e la tutela dell’ambiente e dei relativi processi ecologici a garanzia dell’equilibrio naturale;

- promuovere l’informazione sui fenomeni legati a mondializzazione e globalizzazione,
con particolare attenzione ai meccanismi economici e finanziari che le caratterizzano;

- organizzare, a livello locale, attività, incontri e sensibilizzazione sugli argomenti sopracitati ed inoltre su: consumo consapevole, gruppi di acquisto solidale, commercio equo, risparmio etico e microcredito, turismo responsabile, biodiversità e temi correlati;
-favorire e stimolare nei consumatori un atteggiamento consapevole e critico rispetto

al sistema economico attuale;
- promuovere lo studio e la ricerca di modelli alternativi di sviluppo, caratterizzati da

giustizia sociale ed economica.
- favorire l'autosviluppo umano, economico e sociale delle popolazioni dei paesi
economicamente meno sviluppati, diffondendo i valori, i progetti e i prodotti del
commercio equo e solidale.

• L’Associazione non potrà svolgere attività diverse da quelle espressamente menzionate ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse o di quelle accessorie per natura a quelle statutarie, in quanto integrative delle stesse, nei limiti consentiti dal D.Lgs. 460/97, dalla legge 266/91 e successive modifiche e integrazioni.

Articolo 4 - Durata

La durata dell’Associazione è fissata a tempo indeterminato.

Articolo 5 - Patrimonio

Il Patrimonio dell’Associazione è costituito da:

beni mobili e immobili che diverranno di proprietà dell’Associazione;

eventuali fondi di riserva costituiti con l’eccedenza di bilancio;

eventuali erogazioni, donazioni o lasciti.

Le entrate dell’Associazione sono costituite da:

donazioni dei singoli aderenti;

liberalità e sovvenzioni di enti pubblici, aziende, persone fisiche;

contributi dello Stato ed altre amministrazioni pubbliche, anche per lo svolgimento convenzionato o in regime di accreditamento di attività aventi finalità sociali esercitate in conformità ai fini istituzionali;

rendite di beni mobili e immobili pervenuti all’associazione a qualunque titolo;

contributi derivanti dal finanziamento di progetti realizzati in conformità alle proprie finalità istituzionali;

proventi derivanti da attività di fundraising effettuate occasionalmente in concomitanza di celebrazioni, ricorrenze o campagne di sensibilizzazione, anche mediante offerte di beni di modico valore.

SOCI

Articolo 6 - Iscrizione

All’associazione possono aderire solo le persone fisiche: ragazzi, giovani, adulti sensibili allo spirito del Movimento, che abbiano inoltre maturato percorsi di formazione e di educazione alla Pace, alla salvaguardia del Creato, alla cittadinanza attiva e all’impegno sociale.

Per aderire va compilato e firmato il modulo di richiesta di associazione ed indirizzato al Direttivo. I soci sono tenuti al versamento di quote associative.

L’appartenenza all’ Associazione decade quando il socio si comporta in maniera difforme allo statuto

Il Consiglio Direttivo riunito valuta, comunica e rende pubblica la richiesta di adesione dei soci ordinari, si esprime anche rispetto all’esclusione dei soci che si comportano in maniera difforme alle prescrizioni statutarie.

Il versamento della quota sociale non crea altri diritti di partecipazione e, segnatamente, non crea quote indivise di partecipazione trasmissibili a terzi, né per successione a titolo particolare né per successione a titolo universale.

Articolo 7 - Diritti e doveri dei soci

L’adesione all’Associazione comporta per l’associato maggiore di età il diritto di partecipare alla gestione dell’Associazione attraverso l’esercizio del diritto di voto nell’Assemblea per l’approvazione e le modifiche dello statuto e dei regolamenti nonché per la nomina degli organi direttivi.

Tra i soci vige una disciplina uniforme del rapporto associativo e delle modalità associative ed a tutti spetta l’elettorato attivo e passivo. E’ espressamente esclusa ogni limitazione in funzione della partecipazione alla vita associativa. La partecipazione avviene a tempo indeterminato ed è espressamente esclusa la temporaneità della vita associativa.

Il socio è tenuto a:

corrispondere la donazione annuale entro i termini fissati dal Consiglio Direttivo;

all’osservanza dello Statuto nonché delle delibere assembleari e del Consiglio Direttivo;

a svolgere tutte le attività relative alla vita associativa in maniera completamente gratuita fatto salvo per il rimborso delle spese vive così come previsto dalla legge 266/91.

La qualifica di Socio si perde per recesso, dimissioni, morosità, e per esclusione decretata dal Consiglio Direttivo, nel caso in cui l’associato perda i requisiti di ammissione ovvero assuma comportamenti o iniziative in contrasto con le finalità dell’Associazione o tali da lederne l’onorabilità, il decoro ed il buon nome ovvero in caso di ripetute violazioni delle norme dello Statuto nonché di quanto disposto dal Consiglio direttivo per il corretto raggiungimento dei fini sociali.

Articolo 8 - Organi dell’Associazione

Sono organi dell’Associazione:

• L’Assemblea dei soci

• Il Consiglio Direttivo

• Il Presidente del Consiglio Direttivo

• Il Collegio dei Revisori

Tutte le cariche sono elettive e gratuite

ASSEMBLEA

Articolo 9 - Composizione

L’Assemblea, ordinaria e straordinaria, è l’organo deliberativo dell’associazione.

All’assemblea, ordinaria e straordinaria, hanno diritto di intervenire tutti gli associati.

Articolo 10 - Competenza

L’Assemblea ordinaria delibera:

sull’approvazione del bilancio consuntivo e preventivo dell’associazione;

sulla nomina del Consiglio Direttivo;

sugli indirizzi e direttive generali dell’attività dell’Associazione e su quanto altro demandato per legge o per Statuto nonché sottoposto dal Consiglio Direttivo.

L’Assemblea straordinaria delibera:

sulle modificazioni dell’atto costitutivo e dello Statuto;

sull’eventuale scioglimento dell’Associazione.

Articolo 11 - Convocazione

L’Assemblea si riunisce almeno due volte all’anno per l’approvazione del bilancio consuntivo (entro il 30 aprile) e del bilancio preventivo (entro il 31 dicembre).

L’Assemblea ordinaria e straordinaria è convocata dal Presidente del Consiglio Direttivo ogni qualvolta lo ritenga opportuno oppure ne sia fatta richiesta motivata al Consiglio da almeno 1/5 (un quinto) degli aderenti o da almeno 1/3 (un terzo) dei consiglieri, mediante affissione dell’avviso di convocazione, almeno otto giorni prima di quello fissato per la riunione, presso la sede sociale o presso la bacheca esterna dell’Associazione e mediante lettera raccomandata (o altro mezzo che il Consiglio Direttivo riterrà opportuno) indirizzata a ciascun associato, spedita almeno otto giorni prima dell’assemblea; nell’avviso di convocazione verranno indicati il luogo, la data e l’ora in cui si terrà l’assemblea stessa nonché l’ordine del giorno.

CONSIGLIO DIRETTIVO

Articolo 14 – Nomina e composizione

L’Associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo, composto da almeno tre consiglieri fino ad un massimo di sette, eletti dall’Assemblea dei Soci.

Il primo Consiglio Direttivo viene nominato nell’atto costitutivo

Il Consiglio rimane in carica per due anni; i consiglieri sono rieleggibili.

In caso di dimissioni o decesso di un consigliere, il Consiglio provvede alla sostituzione per cooptazione; i consiglieri così eletti rimangono in carica fino alla successiva assemblea che può ratificare la nomina.

Il Consiglio nomina, al proprio interno, un Presidente, un Vice Presidente, un Segretario. Il Consiglio può delegare particolari attribuzioni, o il compimento di atti particolari, specificatamente determinati, ad uno o più Consiglieri.

Articolo 15 - Competenza

Il Consiglio Direttivo è investito di ogni potere per decidere sulle iniziative da assumere e sui criteri da seguire per il conseguimento e l’attuazione degli scopi dell’associazione e per la sua direzione ed amministrazione ordinaria e straordinaria.

In particolare il Consiglio:

fissa le direttive per l’attuazione dei compiti statutari, ne stabilisce le modalità, le responsabilità di esecuzione e controlla l’esecuzione stessa;

decide sugli investimenti patrimoniali;

delibera sull’ammissione dei soci;

decide sulle attività e sulle iniziative dell’associazione;

approva i progetti di bilancio preventivo, rendiconto finanziario e stato patrimoniale, da presentare all’assemblea dei soci, corredandoli di idonee relazioni;

stabilisce le prestazioni di servizi ai soci ed ai terzi e le relative norme e modalità;

nomina e revoca dirigenti, collaboratori, consulenti, dipendenti, personale educatore ed emana ogni provvedimento riguardante il personale in genere;

conferisce e revoca procure;

compila l’eventuale regolamento interno, per il mero funzionamento dell’Associazione, la cui approvazione è rimessa all’Assemblea e la cui osservanza è obbligatoria per tutti gli associati.

Articolo 16 - Convocazione e deliberazioni

Il Consiglio si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario oppure quando ne sia fatta richiesta da almeno 2/3 (due terzi) dei membri e comunque almeno una volta ogni tre mesi.

La convocazione avverrà nelle forme che il Consiglio Direttivo riterrà opportuno rispettando nei casi ordinari un preavviso di almeno otto giorni; in caso di urgenza potrà essere convocato anche telefonicamente.

Per la validità delle deliberazioni, occorre la presenza effettiva di almeno 2/3 (due terzi) dei consiglieri e il voto favorevole della maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto di chi presiede. Il Consiglio è presieduto dal Presidente, ed in sua assenza, dal Vice Presidente.

In seconda convocazione il Consiglio sarà validamente costituito con la presenza di almeno 1/3 (un terzo) dei componenti.

Articolo 17 - Il Presidente

Al Presidente dell’Associazione spetta il potere di firma e la rappresentanza legale dell’Associazione stessa di fronte ai terzi e in giudizio. Su deliberazione del Consiglio Direttivo, il Presidente può attribuire la rappresentanza dell’Associazione anche ad un altro Consigliere.

Al Presidente dell’Associazione compete, sulla base delle direttive emanate dall’Assemblea e dal Consiglio Direttivo, al quale comunque il Presidente riferisce circa l’attività compiuta, l’ordinaria amministrazione dell’Associazione; in casi eccezionali di necessità e urgenza il Presidente può anche compiere atti di straordinaria amministrazione ma in tal caso deve contestualmente convocare il Consiglio Direttivo per la ratifica del suo operato.

Il Presidente convoca e presiede l’Assemblea e il Consiglio Direttivo, ne cura l’esecuzione delle relative deliberazioni, sorveglia il buon andamento amministrativo dell’Associazione, verifica l’osservanza dello statuto e dei regolamenti, ne promuove la riforma ove se ne presenti la necessità.

Articolo 18 - Il Vice Presidente

Il Vice Presidente sostituisce il Presidente in ogni sua attribuzione ogni qualvolta questi sia impedito all’esercizio delle proprie funzioni. Il solo intervento del Vice Presidente per i terzi è prova dell’impedimento del Presidente.

Articolo 19 - Il Segretario

Il Segretario svolge la funzione di verbalizzazione delle adunanze dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo e coadiuva il Presidente ed il Consiglio Direttivo nell’applicazione delle attività esecutive che si rendano necessarie o opportune per il funzionamento dell’amministrazione dell’Associazione.

Il Segretario cura la tenuta del libro verbali delle Assemblee e del Consiglio Direttivo nonché del libro degli aderenti all’Associazione.

Articolo 27 - Rinvio

Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente Statuto, si deve far riferimento alle norme in materia di enti contenute nel libro I del Codice Civile e, in subordine, alle norme contenute nel libro V del Codice Civile e comunque alla normativa di cui al D.Lgs. 460/97 , alla legge quadro del volontariato 266/91 alla L.R. della Campania n° 11 del 2007 e successive modificazioni.

-La suddetta  Associazione fa parte della Rete dei "Movimenti Internazionali per la Pace"
-L' Associazione di volontariato "Movimento Ambasciatori per la Pace del Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato- III Millennio" é costituita dalle seguenti persone:

                                                         
"Presidente Onorario"  Mons. Raffaele Nogaro vescovo emerito di Caserta. 
Nominato in data 3 Febbraio 2014, in occasione della "Consegna del Premio internazionale per la Pace e i Diritti Umani", consegnato sempre a Mons. Nogaro per l'enorme impegno  sulle tematiche della Pace e dei Diritti profuso nel corso degli anni. Evento del 3 Febbraio 2014 svoltosi presso l'Aula Magna del Dipartimento Matematica e Fisica dell' Università  (SUN Polo Scientifico Caserta). 
                                                                 
(Riassetto cariche dopo consulta del Consiglio del Direttivo al mese di Settembre 2014)
Presidente:

Agnese Ginocchio (cantautrice per la Pace, i Diritti, la Legalità, la Giustizia ...- Testimonial per la Pace. Per maggiori info e bio leggere "Nota" di seguito)

Sig.ra Speranza Giammatteo Past President

Prof. Gino Rita Ponsillo  Vice Presidente e Consigliere delegato al Cerimoniale (Segretario dell' Istituto Comprensivo di Alvignano(CE), già amministratore comunale ed ex Consigliere provinciale. Membro dell' Unesco provinciale.Studioso di teologia, ha maturato una forte esperienza nel campo del volontariato. Gli è stata conferita la Croce della Pace per il suo enorme impegno sulle tematiche culturali della Pace, dell'ambiente, di diritti e della cultura finalizzata alla coscienza di Pace. Di Alvignano(CE).

Andrea Pioltini Segretarioimpiegato Specializzato Marchio Controllo Qualita, giornalista, ambentalista e fotoreporter impegnato nel sociale (Alife)

Rosa Arbolino Consigliere, ( Artista e scrittrice, Consigliera pastorale parrocchia Buon Pastore di Caserta). Le è stato conferito nell'anno 2009 il "Premio per la Pace Donna Coraggio. Categoria Artisti"

Daniela Truocchio, Docente di scuola primaria dell' Istituto Comprensivo Collecini di S. Leucio(Ce), impegnata nel volontariato, particolarmente sensibile alle tematiche ambientali e della Pace, ricercatrice della verità e amante della poesia.  Si è distinta inoltre per l'organizzazione del  passaggio della "Fiaccola della Pace" dei 100 anni della grande guerra, promosso con la sua scuola. Di "Santa Maria Capua Vetere" (Ce)

Giuseppina Cirella, Docente di scuola primaria dell'Istituto Comprensivo di Sparanise(CE), impegnata con la scuola nei percorsi della Legalità, della Pace e della difesa della Costituzione. Si è distinta inoltre per l'organizzazione del  passaggio della "Fiaccola della Pace" dei 100 anni della grande guerra, promosso con la sua scuola. Di Sparanise(CE)

Alfredo Arciero, di Sparanise(Ce), studente di scuola media superiore, iscritto al primo anno del liceo classico "Pizzi" di Capua(Ce). Giovanissimo che ha mostrato particole interesse alle tematiche della Pace, a motivo del suo impegno profuso a favore della Pace, è stato recentemente insignito ( mese di agosto 2016) della "Croce della Pace" e nominato: "Responsabile provinciale dei Giovanissimi del Movimento Internazionale per la Pace III Millennio"


L' Assemblea dei soci è costituita dalle seguenti persone

Paolo Mesolella, Dirigente scolastico dell'I.C. di Pignataro Maggiore(Ce), giornalista, storico e scrittore, autore di testi  didattici, educativi e storici, sul tema della resistenza e i campi di concentramento nell'Agro Caleno. Gli fu conferita la Croce della Pace per il suo impegno sul tema della Pace e tematiche correlate. Di Calvi Risorta(Ce)

Carlo Pastore  (con Giulia D' Angerio fondatore del CAI sezione matesina, già docente di scuola,  Piedimonte Matese), gli è stato assegnato dalla nostra associazione il Premio "Azioni di Pace 2013".

Sig,ra Monica Castaldo, responsabile delle famiglie, di Sparanise(Ce), impegnata nel volontariato, più volte si è messa a disposizione per la raccolta alimentare prodotti infanzia e accessori infanzia disagiata.

Giacinto Di Patre, giornalista del giornale web "Vivi Casagiove". Particolarmente sensibile alle problematiche sociali, gli è stata affidata la delega di rappresentare i giovani.

Rosanna Bianco docente  presso il 4° Circolo didattico di Acerra) Rappresentante dalla Terra dei Fuochi. Già referente del progetto legalità. Fortemente impegnata nei percorsi formativi educativi . Insignita della "Croce della Pace" per avere collaborato in passato all' organizzazione nella scuola di cui ella è referente ai progetti, di eventi importanti e culturali sulle tematiche della Pace e della Legalità. Proprio per questo alla sua scuola fu consegnata la "Colomba della Pace", ambasciatrice di Pace e di riconciliazione.


Antonella Iannacone ( ragioniera) già volontaria del Movimento per la Pace

Nicoletta Iannacone ( ragioniera) già volontaria del Movimento per la Pace

Cariche con riserva:

*Carlo D'Andrea,  (Responsabile della Pro Loco di S. Nicola La Strada)

 Soci Collaboratori  con "delega " di consulenza scientifica

- ( Socio Onorario ) Dott. Sergio Vellante, Ordinario in Ingegneria Economico Gestionale della SUN (Seconda Università degli Studi di Napoli). Responsabile del progetto "SUN EAGLE". Info: http://www.diii.unina2.it/it/dipartimento/persone/docenti-elenco/ordinari-elenco/vellante
http://www.suneagle.eu/index.php/it/chi-siamo

- (Socio Onorario) Ing. Vincenzo Caprioli, studioso e ricercatore scientifico in materia di nano particelle e impianti a combustione. Per maggiori info e curriculum completo cliccare qui sopra

Altro Collaboratore esterno con consulenza scientifica

Ing. Antonio Maria Calabrò, Ingegnere aerospaziale, Ricercatore scientifico. Fortemente impegnato sulle tematiche ambientali della Salvaguardia del Creato.  Ha lavorato presso il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali CIRA s.c.p.a. Capua (CE) – Italy.
Settore: Centro di Ricerca a partecipazione Governativa
Incarico: Impiegato tecnico con mansione di Ricercatore nell' Aerea Tecnologie per il Volo e Sistemi Elicotteristici al laboratorio Vibro-acustica &d  Smart Structures, Sistemi Sensoriali OSALAB.
Attualmente è Ricercatore indipendente e svolge Consulenze Tecniche in ambito aerospaziale e energia per Aziende/Enti di ricerca, lavorando a progetto. ).
       Per maggiori info e bio completa contattare la Presidenza del Movimento per la Pace.


Collegio dei Revisori dei Conti:

Raffaele Ginocchio ( commerciante e sportivo), già delegato del ritiro mensile pacchi alimentari pro famiglie disagiate


L'assemblea dei Soci costituita dalle seguenti persone( * Alcuni con riserva):


  Soci Volontari ausiliari per il ritiro e consegna dei pacchi alimentari alle famiglie disagiate

Raffaele Ginocchio (incaricato delegato) e volontari Felice Farina, Pasquale Biondi.

*  Parte dedicata ai  Soci ONORARI 
( Riconoscimento che l' Associazione conferisce ad Amici sostenitori delle attività. I Soci Onorari rappresentano una "nomina simbolica", non hanno diritto di voto, ma possono esprimere pareri e  consigli al fine di prendere la giusta decisione. )


- Dott. Amedeo Angelo Caporale ( gia' Dirigente scolastico del  Circolo didattico di Acerra-Na)

- Dott. Sergio Gaudio (già Manager Imprenditore - Caserta)

- Sign. Antonino Capriata ( Imprenditore di Alife in pensione)

- Prof.ssa Maria Rosaria Ciancio ( Docente -Solopaca-Benevento)

- Sign.ra Rossana Carcieri,  (Assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura  del Comune di Marzano Appio - Ce)

- Dott. Vincenzo Caprioli ( Ingegnere meccanico, scienziato, ricercatore ed esperto in impianti da emissioni nanoparticelle e salute - Caivano - Napoli)

- Dott. Luca Antropoli ( già Dirigente scolastico dell' IAC Dante Alighieri di Bellona-Caserta)

-Dott.ssa Assunta Adriana Roviello, Dirigente scolastica dell' Istituto Comprensivo " Cales"  di Calvi Risorta(Ce) e dell'Istituto Comprensivo Camigliano-Pastorano (Ce).

- Prof.ssa Giuseppina detta "Pina" Di Fiore, Consigliere comunale con delega alle politiche sociali del Comune di Ailano(Ce, del Parco R. del Matese), nominato "Città per la Pace"

- Dott. Francesco Paolo Casale, Dirigente scolastico Istituto Comprensivo R. Uccella di Santa Maria Capua Vetere (CE)

- Prof. Sergio Vellante, Ordinario di Ingegneria Ambientale della SUN (Seconda Università di Napoli) e responsabile del progetto SUN Eagle. 

- Dott. Anastasio Napoletano, Dirigente del Servizio Veterinario dell'ASL Ce 1 di Piedimonte Matese(CE) ; attualmente è Sindaco del Comune di Raviscanina(CE), comune facente parte del Parco regionale del Matese-

Per maggiori Info inviare email a: movimentoperlapace@katamail.com - movimentoperlapace2@yahoo.it;


Il seguente Statuto insieme all' Atto Costitutivo dell'Associazione é stato depositato e registrato presso l'  "Agenzia delle Entrate" ufficio territoriale di S. Maria Capua Vetere(Caserta), nel mese di Maggio, mese dedicato alla Madre Santissima Regina della Pace.

"Lo Statuto insieme all' Atto Costitutivo é a quanto riportato e scritto all' interno di questi documenti é stato posto sotto la speciale protezione di Maria Santissima, Regina della Pace, Madre dell' umanità e di tutti i Volontari che lavorano instancabilmente ogni giorno per l'affermazione del Regno di Pace (Nonviolenza, dialogo, riconciliazione...) e di Giustizia sulla terra".
               "Beati gli Operatori di Pace perché saranno chiamati Figli di DIO!"

*********
Note Biografiche del Presidente dell' Associazione di volontariato.

Agnese Ginocchio, é cantautrice ed attivista e Testimonial(Ambasciatrice) per la Pace, la Legalità, i Diritti e l'Ambiente.

-Il suo continuo movimento ed impegno artistico nel campo sociale e civile,  la spinge a interessarsi dei problemi globali dell’umanità, partendo da quelli locali, facendosi carico e portavoce dei problemi dei più deboli e disagiati, partecipando alla vita attiva nella società, a essere ‘Voce’ di informazione, di denuncia e di condanna al male della criminalità e dell’omertà, consapevole che solo attraverso l’istruzione, la formazione e la conoscenza si possono prevenire i mali e combattere ogni genere di mafia e guerre.
Usa la musica come strumento di sensibilizzazione, di informazione e di denuncia, di educazione alla Pace,  ai valori della cittadinanza e della convivenza civile.

-Ideatrice e promotrice di diverse iniziative culturali, sportive e sociali, finalizzate alla promozione di una cultura di educazione alla Pace,  alla convivenza civile, alla Legalità e al rispetto per l'ambiente, alla Nonviolenza, alla mondialità, al dialogo e all'integrazione, alle Pari Opportunità, fra queste il "Premio Internazionale per la Pace e i Diritti Umani"; Il "Premio Internazionale per la Pace Donna Coraggio"; il Premio " Azioni di Pace", ed altro...

-E’ attualmente Componente della “Commissione Provinciale  per la Parità dei Diritti e delle Pari Opportunità tra Uomo e Donna" . Nominata dal presidente della provincia On. Domenico Zinzi nel Mese di Novembre 2012 

- Meritevole di diversi Premi e riconoscimenti, fra questi é da segnalare:
il Premio Unicef Campania;
il Premio nazionale in memoria delle vittime sul lavoro(morti bianche);
il Premio Donne all'opera;
la consegna della “Colomba della Pace “di Assisi, Ambasciatrice e riconciliatrice di Pace nel mondo.
il Premio nazionale per la Legalità "Paolo Borsellino- giudice antimafia" per l'impegno sociale e civile ( XII Ed.ne anno 2007);
Il "Premio internazionale Cartagine" ritirato in Campidoglio a Roma ( X Ed.ne anno 2010, assegnato dall' "Accademia Internazionale Cartagine" in merito all'impegno per la Pace e i Diritti Universali e per l'Impegno di "Cantautrice per la Pace". Il suddetto premio possiede un titolo 'Accademico');
- Premiata dalla città di Bernalda(Matera) per " l'impegno per la Pace ed i Diritti Umani" in occasione della Giornata nazionale e Festa degli Alberi (anno 2011)
Targhe di merito e di ringraziamento dagli Istituti Comprensivi di Sparanise(Ce), Bellona(Ce) e di Casapesenna(Ce), in occasione del Giorno della memoria della Shoah e delle celebrazioni dell’Unità d’Italia in difesa della Costituzione. (anni 2004- 2007- 2008- 2013)
-Targa di merito e di ringraziamento al II Festival della Legalità Città di Maddaloni(Caserta) - Città educativa (anno 2011)
-Targa di Merito d’onore dal Sindacato UIL FPL Pari Opportunità (Susi Abbagnano responsabile di Napoli) in occasione degli eventi culturali "MarzoDonna2012", nell' ambito della manifestazione convegno: "Donne e Legalità, per la rinascita ed il riscatto di Napoli e della Campania" svoltasi al Maschio Angioino(Napoli).
-Targa di Merito d’onore conferita dall’ Ass. “Giancarlo Siani” ( Casapulla) in memoria dei Giudici “Falcone-Borsellino” occasione del Concorso D. Peppe Diana. (anno 2013)
- Premio Speciale Ruperto da Nola Categoria “Slow Life” (assegnato a personaggi noti) per l’impegno musicale - artistico finalizzato alla Pace, per la difesa dei diritti umani, dell' ambiente e di Madre Terra, Assegnato da “Slow food “condotta dell’Agro Nolano.
Impegnata sui percorsi della legalità e della difesa dell’agroalimentare campano( Novembre anno 2013)
- Anno 2014 e 2015 le sono state conferite innumerevoli "Targhe di merito" nell'ambito di manifestazioni alla quali è stata invitata come Ospite, per l'impegno civile finalizzato per la causa della Pace, della legalità, dei diritti umani, della difesa di Madre Terra.


-Collabora con le scuole e altri centri di educazione, nell'ambito di progetti sulle tematiche sociali della Pace, della cittadinanza attiva, della Legalità, dei Diritti, della Solidarietà, dell'Ambiente e dei Beni comuni, del disagio, handicap ..I suoi brani di forte impegno civile sono stati citati in diversi testi e vengono utilizzati in molte scuole Italiane, nell'ambito di progetti sulle tematiche educative della Pace e della memoria, Legalità, Ambiente, Beni Comuni, Diritti Umani, cittadinanza, mondialità, Integrazione, storia.. Sono diventati inoltre anche materia di studio per giovani in occasione della presentazione delle tesine per gli esami alla scuole di secondo grado e universitarie.

Orientamento: Non é allineata con questo sistema di potere colluso con la mafia, cammina da laica andando controcorrente. Condanna l'ingiustizia, si fa "voce" per i diritti di chi é senza voce. E' sempre alla ricerca della Verità e dell' "Essenza" delle cose....

Per maggiori info: http://www.agneseginocchio.it/

Si consiglia di leggere l' ultimo articolo-intervista ad Agnese Ginocchio, a cura della giornalista Rosa Anna Buonomo (cliccare qui sopra per aprire la pagina)

Curiosità: E' stata definita dal Vescovo Raffaele Nogaro (Mons. Nogaro già vescovo della diocesi di Caserta, é profeta di Pace e voce scomoda di questi tempi, è stato stretto amico del compianto Vescovo di Pace don Tonino Bello, presidente del Movimento Pax Christi Italia... ) "Missionaria di Pace" . Di spirito profondamente laico ed ecumenico, non è allineata con questo sistema di potere colluso con la mafia, cammina da laica andando controcorrente. Attivista nonviolenta. Condanna l'ingiustizia, si fa "voce" per i diritti di chi è senza voce. E' sempre alla ricerca della Verità e dell' "Essenza" delle cose. E' Obiettore di Coscienza, Obiettore al sistema ingiusto, Obiettore alla guerra, Obiettore alle armi e Obiettore ai poteri economico - finanziari...

*******************